1-2-3-Giugno Grecìa salentina…

P80602-094017

Muretti a secco, olivi dai tronchi contorti e bellissimi, Terra accogliente e ospitale… il Salento che ho incontrato camminano con gli amici di Repubblica Nomade aveva questi  ingredienti. Il plus-valore, la differenza l’hanno fatta proprio i camminanti della Repubblica, anche loro avevano un matrimonio da celebrare alla fine del loro cammino greco, un matrimonio nomade tra Ilaria e Claudio che si son conosciuti ballando una milonga clandestina 🙂

Era la prima volta che mi univo a loro, ne avevo sentito molto parlare ed ero curioso della non-organizzazione che funziona davvero. Dalla colazione random per Melpignano alle 6 di mattina finita per conoscere Tommaso un padre che aiutava, sostituiva il figlio la mattina presto, ai passi liberi che accoglievano l’indicazione del lavoro svolto da Luciana che ci giudava nella sua terra, alle tante informazioni raccolte: notizie, storie, cultura… alle relazioni che si creavano camminando, alla conoscenza di Dina, pugliese, che ama le rose profumate e che ci ha ospitato sulla sua terrazza per una cena davvero bellissima, dopo averci raccontato sulla via la sua storia e quella delle tabacchine salentine… un’amicizia nata così, in cammino e condivisa con Marilena ché insieme abbiamo colto il piacere di quel Tempo.

P80602-221303

L’immagine puo sembrare poco attraente ma è quel che non si vede che è importante: intorno alla tavola, a cena, tre persone sconosciute hanno sugellato una amicizia, un affetto, un legame che fino allora non esisteva… questa è la meraviglia del camminare, ti mostri libero, inoffensivo, viandante o pellegrino e vieni curato, protetto… da esseri umani come te che ti e si riconoscono, che restano con te…

Il Salento ha donato la sua storia e le sue bellezze, anche con la notte in ascolto al Festival dell’Inutile, o una pizzica ballata per la strada mentre vai verso la musica…

Il Salento connesso con le energie della terra con i suoi dolmen, i suoi menhir ti faceva sentire in relazione con il pianeta intero e tutti i suoi abitanti…

P80602-123705

E’ stato difficile lasciare questi amici che si dirigevano in Grecia, destinazione Atene mentre i miei mi portavano verso un’altra ‘grecia’, quella dell’Aspromonte Grecanico e poi la Magna Grecia… Chiudere un cammino comune, anche breve, lasciare la porta socchiusa per ritornare quando sarà è sempre un passaggio intenso e emozionante. Ti guardi indietro mentre sai che devi proseguire, lasci qualcosa di te e vai oltre cambiato, migliore.

Continua…

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...