23-27 Aprile 2020 – Cammino di Benedetto: Intermezzo

 Da Rieti a Subiaco.

1

Del cammino di San Benedetto è la parte centrale, dove lo spirito si coniuga di più con la natura, con la riflessione, con la comunione tra compagni di viaggio. I paesi di Rocca Sinibalda, Castel di Tora, Orvinio, Mandela si adagiano sui nostri passi discretamente senza interrompere ma accompagnandone il pensiero.
L’andare, il perdersi sono le qualità di questo intermezzo del cammino.

Da Orvinio
Il panorama che l’occhio coglie da Orvinio…

La Storia

Un gruppo di amici mi chiesero di organizzare per loro il Cammino di Benedetto. Era appena uscita la seconda edizione della guida.
Lo avevo già incrociato con la prima Lunga Marcia per L’Aquila (2012), successivamente con alcune escursioni di associazioni locali (2014), ma il cammino non lo avevo mai percorso.
Era una proposta interessante che accettai. Cominciai così a studiarlo: fare i sopralluoghi, conoscere persone, intrecciare storie, provare varianti, confrontarmi con altre guide.
L’esperienza si è poi sviluppata in momenti e stagioni diversi, e conclusa nel dicembre del 2016.
Da allora ho camminato su altre rotte.
La proposta de Le Vie dei Canti, di occuparmene, ha riaperto quei file.
Ha acceso la possibilità di andare a rivedere luoghi, persone, storie, ricordi.
Emozionato, ho accettato perché mi piace tornare sui miei passi, valutare le differenze, vedere come le cose sono cambiate e come sono cambiato io.
Condividere questo vissuto con la compagnia di un’altra guida che mi affianca, vuol dire scoprire il Cammino di Benedetto da un punto vista davvero esclusivo.

P1080374.JPG
Scendendo a Pozzaglia Sabina.

Inizio viaggio:

Giovedì 23 appuntamento a Piazza Vittorio Emanuele II, Rieti, alle ore 9:00.
Per arrivarci da Roma, con i mezzi: si prende un pullman COTRAL alla Stazione Autobus Tiburtina che parte alle ore 7:00, arriva a Rieti alle ore 8:35.
Con la propria auto è consigliabile arrivare a Roma e prendere il pullman.

E’ possibile arrivare il giorno prima a Roma, alloggiando in un appartamento/ostello convenzionato.


Fine viaggio:

Lunedì 27 a Subiaco, da qui ci sono frequenti autobus COTRAL (ogni 30/40 minuti) che la collegano con la capitale, in poco più di un’ora.


Cammino:

Strade sterrate e sentieri.


Notti:

ostelli, B&B, appartamenti.
E’ consigliabile portare il sacco lenzuolo.


Pasti:

Colazione e cena nelle strutture di accoglienza o in ristoranti/bar nelle vicinanze. Pranzo al sacco.


Sapori tipici:

frascarelli, zuppa di ceci, spaghetti aglio olio e peperoncino, carbonara.


Difficoltà:

2 su 4, si tratta di un viaggio itinerante con trasporto bagaglio


Note:

Il percorso e gli alloggi possono subire modifiche, in base alle condizioni atmosferiche o alle necessità del momento.

P1170617.JPG
Ponte Romano sotto la diga…

Note tecniche:

Vai alla scheda 🙂

Costi:

Quota di partecipazione: € 175 da versare all’associazione (per segreteria, organizzazione, guida).
Spese previste: € 250, da portare con sé per mangiare e dormire e trasporto bagagli. Sono calcolate accuratamente, tuttavia suscettibili di piccole variazioni in più o meno legate a variazione prezzi e al comportamento del gruppo.

 

INFO PRENOTAZIONE:

Le Vie Dei Canti

Scrivi alla guida

P1170741.JPG
La faggeta sopra il Lago del Turano