28 aprile-3 maggio 2020 – Cammino di Bendetto, gran finale!!!

 Da Subiaco a Cassino: I monasteri.

 

2

E’ la conclusione del cammino.

L’ascesa del percorso alla maestosità, alla maturità del processo di formazione di Benedetto e anche la nostra.

L’inizio è stato un timido andare, Norcia-Rieti che fa muovere i primi passi incerti.

L’intermezzo è dedito alla formazione spirituale, di armonia con se stessi e la natura, senza alcun credo visibile.

L’epilogo è la maturazione di questo processo e la capacità di dargli una forma nel tempo, forma che è anche potere: le Abbazie!

Le meravigliose costruzioni si susseguono. Lasciano stupiti, immaginando la vita di quei luoghi, di quelle immensità di edifici sorti dove non c’era (e c’é…) nulla!

Si ha una percezione solida della figura di Benedetto, dell’importanza dell’ordine fondato, soprattutto della Regola Benedettina, che qui si fa materia e vita nel silenzio, e che ancora oggi è fonte di ispirazione.

Noi pellegrini attenti, curiosi, proveremo a camminare seguendo questa linea, magari facendo pensieri su quel che di tutto questo universo può avere senso in noi.

p81207-110216.jpg
Arpino, vista dalla Civitavecchia.

La Storia

Un gruppo di amici mi chiesero di organizzare per loro il Cammino di Benedetto. Era appena uscita la seconda edizione della guida.
Lo avevo già incrociato con la prima Lunga Marcia per L’Aquila (2012), successivamente con alcune escursioni di associazioni locali (2014), ma il cammino non lo avevo mai percorso.
Era una proposta interessante che accettai. Cominciai così a studiarlo: fare i sopralluoghi, conoscere persone, intrecciare storie, provare varianti, confrontarmi con altre guide.
L’esperienza si è poi sviluppata in momenti e stagioni diversi, e conclusa nel dicembre del 2016.
Da allora ho camminato su altre rotte.
La proposta de Le Vie dei Canti, di occuparmene, ha riaperto quei file.
Ha acceso la possibilità di andare a rivedere luoghi, persone, storie, ricordi.
Emozionato, ho accettato perché mi piace tornare sui miei passi, valutare le differenze, vedere come le cose sono cambiate e come sono cambiato io.
Condividere questo vissuto con la compagnia di un’altra guida che mi affianca, vuol dire scoprire il Cammino di Benedetto da un punto vista davvero esclusivo.

P81209-165212
Il tramonto dall’Abazia di Monte Cassino

Inizio viaggio:

L’appuntamento è al Ponte di San Francesco il 28 aprile alle 8:30.

Per arrivarci da Roma, con i mezzi: si prende un pullman COTRAL alla Fermata Metro B – Ponte Mammolo che parte alle ore 7:00, arriva a Subiaco alle ore 8:15.

Con la propria auto è consigliabile arrivare a Roma e prendere il pullman.

Si può anche arrivare il giorno prima con uno dei pullman COTRAL da Ponte Mammolo (fermata Metro B) direttamente a Subiaco. In questo caso prevedere una notte sul conto spese ed avvisarmi per prenotarla.


Fine viaggio:

Alla fine del cammino, dopo la visita all’Abbazia di Montecassino, scenderemo a Cassino alle 17:15 con l’ultimo pullman disponibile.

Dalla stazione partono treni alla volta di Roma ogni ora, con un percorso per la capitale di circa 1:45.

Si può considerare di alloggiare a Roma la sera della domenica, aggiungendo una notte alle spese previste.


Cammino:

Strade sterrate, sentieri e strade asfaltate.


Notti:

Ostelli, B&B, appartamenti.
E’ consigliabile portare il sacco lenzuolo.


Pasti:

Colazione e cena nelle strutture di accoglienza o in ristoranti/bar nelle vicinanze. Pranzo al sacco.


Sapori tipici:

Siamo in Ciociaria, terra di pastorizia, formaggi e carni di animali da pascolo la fanno da padroni. Ma è anche una terra povera e quindi zuppe e minestre di legumi e ortaggi sono cibo quotidiano benedetto dalla fatica.


Difficoltà:

2 su 4, si tratta di un viaggio itinerante con trasporto bagaglio


Note:

Il percorso e gli alloggi possono subire modifiche, in base alle condizioni atmosferiche o alle necessità del momento.

P81110-103953
Il meraviglioso e umico Arco a sesto acuto di Civitavecchia (Arpino)

Note tecniche:

Vai alla scheda 🙂

Costi:

Quota di partecipazione: € 210 da versare all’associazione (per segreteria, organizzazione, guida).
Spese previste: € 300, da portare con sé per mangiare e dormire e trasporto bagagli. Sono calcolate accuratamente, tuttavia suscettibili di piccole variazioni in più o meno legate a variazione prezzi e al comportamento del gruppo.

INFO PRENOTAZIONE:

Le Vie Dei Canti

Scrivi alla guida